E’ un nuovo virus della stessa famiglia della Sars, la sindrome respiratoria acuta grave, quello che è stato identificato su un uomo del Qatar, in condizioni critiche a Londra.

Lo ha reso noto l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità. La Sars è uno spettro che terrorizza il mondo: è comparsa in Cina nel 2002 e ha causato 800 morti.

Per ora ci sono solo due casi confermati di questo nuovo tipo di virus: uno riguarda un cittadino saudita e l’altro è quello dell’abitante del Qatar ricoverato a Londra. Tra i due casi, però, non c’è stata alcuna trasmissione diretta: “Sono stati registrato a distanza di tre mesi”, ha reso noto sempre l’OMS.

Gli esperti ancora non sanno come questo virus si trasmetta: da animale ad uomo, oppure da uomo a uomo. “Non vi è alcuna certezza che si trasmetta direttamente da persona a persona“, ha detto Gregory Hartl, portavoce dell’OMS. “Ci sono stati solo due casi in tre mesi. L’impatto è molto, molto più piccolo del epidemia di SARS“.

L’Organizzazione Mondiale ha però lanciato lo stess un allarme a livello globale. Si vogliono individuare eventuali casi simili di questa malattia, caratterizzata da un rapido deterioramento dei reni e da polmonite. In questa fase, nessuna raccomandazione è stata ancora emessa per limitare i viaggi nella Penisola Araba.

L’uomo ricoverato a Londra, 49 anni, è tuttora in gravi condizioni. E’ stato trasferito in Gran Bretagna per essere ospitato in un pronto soccorso di un ospedale specializzato.

Ci sarà da preoccuparsi o sarà la solita “trovata” per piazzare qualche farmaco costoso senza una vera necessità?



Fonte: fonte

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments