E’ confermato: il nuovo fitness center «Hard candy», meglio nota come la palestra di Madonna, aprirà il 26 Maggio nell’ex teatro Colosseo e darà lavoro ad almeno 30 persone.

palestra_madonna_roma

Ma non sarà il solo a Roma. «Entro il 2016 apriremo altri quattro Hard Candy Fitness in zone strategiche della capitale» annunciano gli operation manager, Ugo e Andrea Pambianchi, in società con la popstar Usa per la nuova avventura imprenditoriale. E assicurano: i prezzi non saranno da capogiro, a meno che non vogliate essere un «found member», uno dei circa 200 soci fondatori che avranno il nominativo impresso sul «Founder wall» all’interno del club.

«Un abbonamento mensile costerà fra gli 80 ed 110 euro», spiega Ugo Pambianchi: il che vuol dire comunque intorno ai 1.200 euro l’anno. Ma ci sarà la possibilità anche di abbonamenti temporanei, soprattutto per i turisti stranieri, che durante la loro breve sosta a Roma potranno comunque allenarsi vista Colosseo «non lontano dal “ludus magnum” – aggiunge Andrea Pambianchi – la storica palestra dei gladiatori romani», con un legame assolutamente unico. Alcuni tipi di abbonamento, poi, potrebbero dare diritto ad avere un paio di biglietti per il prossimo concerto di Madonna nella Capitale italiana.

300x250_wellness_new.gif

Storia ma anche molta modernità: l’innovativa ginnastica della pop star americana «Addicted to Sweat», assuefatti al sudore, verrà insegnata ai futuri allenatori di Roma dalla stessa personal trainer di Madonna, Nicole Winhoffer e sarà disponibile in Dvd; oltre 70 i tipi di lezione previsti; vi saranno sale con macchinari da ginnastica all’avanguardia e saloni per lo yoga, spazi per eventi.

E per chi cerca l’originalità a tutti i costi, ci sarà perfino una sala anti-Gravity, dove sarà possibile far ginnastica in assenza della forza di gravità. Il tutto in 1.200 metri quadri su tre piani, dove all’ingresso ci sarà un imponente «Tribute Wall to Madonna» realizzato dal designer Alex Turco. La palestra romana apre dopo quelle di Mexico city, Santiago, Sidney e Mosca: ma «ci stiamo concentrando sull’Europa», afferma Mike Apple, responsabile internazionale di Hard Candy. «Siamo i primi in Italia e in Europa – aggiungono Ugo e Andrea Pambianchi, figli di Cesare ex presidente Confcommercio”.

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments