Grande evento, al Radio City Music Hall, per la quarta generazione dello smartphone di successo della casa coreana: ecco tutte le novità.

SamsungGalaxyS4

Ci siamo: dopo giorni di rumor e ipotesi sulle novità strabilianti del nuovo Galaxy S4, è il momento di assistere dal vivo alla sua presentazione. Per questo evento, Samsung ha fatto le cose in grande, con  spettacoli a Times Square e, soprattutto, una location di grande stile: il  Radio City Music Hall. Forti del loro primato nel settore, i coreani hanno deciso di presentare il prossimo smartphone di punta qui a New York, nella patria di Apple e Microsoft,  scelta anche da Nokia – a settembre – per dimostrare di non essere finita.

A poche ore dall’atteso  Unpacked Event, spuntano quattro video che mostrano alcune  funzioni che dovrebbero essere incluse nell’S4:  SmartPause – che ferma e fa riprendere un video se distogli lo sguardo –  Floating Touch – il touchscreen che non ha bisogno del tocco – un nuovo  Unlock Screen e uno che mostra una generica esperienza di  browsing che sembra essere migliorato dal punto di vista di reattività e della velocità. A breve ne sapremo di più.

Sul palco JK Shin,  President and Head of IT & Mobile Communications Division di Samsung:  “Vi abbiamo ascoltato, per decidere come dovesse essere il prossimo smartphone, per renderlo migliore. Con questo nuovo smartphone, Samsung conferma il proprio impegno nel creare dispositivi ispirati dagli utenti e capaci di accompagnarli nel loro quotidiano, grazie a soluzioni intelligenti e user-friendly”. Parte la prima carrellata delle novità del Galaxy S4:  Dual Camera, HomeSync, Story Album, Group Play. 

Tocca ora a Ryan Bidan, Director of Product Marketing di Samsung Electronics America salire sul palco con Will Chase, Master of Ceremonies, per spiegare tutte le novità.

Subito le  caratteristiche hardware: dimensioni simili al precedente modello (136,6×69,8mm contro 136,6×70,6) è sottile 7.9mm (contro gli 8,6mm del Galaxy S III e i 7,6mm dell’iPhone 5) e leggero 130g (vs 136 dell’S III e 112 dell’iPhone 5), ha display da 4,99 pollici Full HD Super AMOLED da 1920×1080 a 441pixel per pollice. Il Galaxy S4 è il primo smartphone ad arrivare in commercio con  Gorilla Glass 3. 2GB di RAM, memoria interna da 16, 32 o 64GB espandibile tramite microSD fino a ulteriori 64GB. Batteria da 2600 mAh: forse stavolta ci arriviamo davvero a fine giornata. Connettività LTE, Wi-Fi, Bluetooth 4.0, IR LED per essere utilizzato come telecomando. Il sistema operativo è  Android 4.2.2 Jelly Bean.

Tempo, ora, di approfondire le funzioni.

Dual Camera: la doppia focamera permette di scattare foto mentre si girano video e si può mostrare cosa inquadra la camera durante una videochiamata oppure scattare una foto, mantenendo in un riquadro – con 14 cornici a scelta – anche il faccione di chi scatta, tramite la fotocamera anteriore; a proposito,  fotocamera posteriore da 13 Mpixel e anteriore da 2 Mpixel; e con la modalità  Sound & Shot si può registrare anche l’audio, da abbinare allo scatto;

Story Album: la rinnovata funzione dell’album permette di creare raccolte in base a eventi o date e mettere insieme non solo foto e video, ma anche news, appunti, posizioni gps e previsioni meteo; con a partnership con  Blurb gli album potranno essere stampati direttamente dallo smartphone;  “Se vivi a New York e fai un viaggio a Rio de Janeiro, il Galaxy S4 ti consilierà di creare un album dedicato al viaggio”; in tema di viaggi,  S Translator permette la traduzione istantanea di testi o dettatura vocale in applicazioni come email, SMS e ChatOn: 9 le lingue supportate, compreso l’italiano (le altre sono inglese, francese, tedesco, cinese, giapponese, coreano, portoghese e spagnolo);  S Voice Drive permette di guidare in tutta sicurezza comandando lo smartphone con la voce;

 

Asus_300x250

Smart Pause: ti è mai capitato di distratti mentre guardi un video? Con questa funzione, l’S4 mette in pausa la riproduzione se i tuoi occhi guardano altrove, per poi riattivarla quando lo sguardo torna sullo schermo; con  Smart Scroll si possono scorrere browser e email senza toccare lo schermo: è lo smartphone a riconoscere il movimento del polso tramite l’accelerometro e a muovere le pagine di conseguenza verso l’alto o verso il basso; la funzione  Display Adapt modifica le impostazioni di luminosità dello schermo in base alle attività: se guardi un video, ad esempio, diventa più brillante; Adapt Sound, invece, regola automaticamente il volume in base al rumore rilevato;

Knox – questa è bella – permette di tenere due profili separati sullo smartphone, uno personale e uno business: BlackBerry è avvisata;

Air View: come già con il pennino dei Note, ora basta avvicinare il dito al display per visualizzare l’anteprima di email, immagini, video e appuntamenti su  S Planner, ingrandire un’immagine del browser o un numero di telefono in rubrica;  Air Gesture permette di cambiare brano musicale, scorrere una pagina Web o accettare una chiamata solo passando la mano davanti alla fotocamera;

Group Play: tramite Wi-Fi Direct si possono condividere musica e giochi, collegando tra loro due o più Galaxy; infine gli accessori: la  S View Cover aggiunge al modello precedente una finestra trasparente, per visualizzare il chiamante e rispondere senza doverla aprire.



Fonte: Wired

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments