Una ricerca di alcuni scienziati americani ha spiegato come la marijuana può aiutare a sconfiggere il diabete. Il risvolto della medaglia è che rimarrebbero alcuni possibili disturbi a livello neurologico e all’apparato respiratorio.

marijuana-diabete

Uno studio americano, pubblicato sull’ American Journal of Medicine, ha mostrato come la marijuana possa aiutare a sconfiggere il diabete e i chili di troppo. Secondo Italiasalute, analizzando 4600 soggetti sani, fra i quali il 12% formato da fumatori abituali ed un altro 42% da gente che aveva fatto uso di marijuana in passato, è risultato che, dopo aver accertato il loro stato di salute, i fumatori di spinelli mostravano una massa grassa inferiore e un girovita più piccolo a parità di altri fattori considerati, come l’età o le attività fisiche praticate.

Va comunque detto che i ricercatori hanno sottolineato che il rapporto costi benefici è abbastanza complesso. La marijuana non ha infatti un effetto positivo a livello neurologico e sull’apparato respiratorio. La ricerca comunque ha aiutato a fare dei passi in avanti nel capire più a fondo patologie come l’obesità o il diabete.



Fonte: Wall Street Italia

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments