Sono 441 le specie animali e vegetali scoperte nel corso degli ultimi 4 anni nella foresta amazzonica, come rende noto il Wwf britannico, che ha compilato la lista per festeggiare la settimana I Love Amazon(21-27 ottobre). Dai piranha vegetariani alle scimmie che fanno le fusa, ecco le specie più sorprendenti.

Amazzonia

Si tratta nel dettaglio di 258 piante, 84 pesci, 58 anfibi, 22 rettili, 18 uccelli e un mammifero. Per non parlare dell’infinito numero di nuove specie di insetti e invertebrati. “ Più si cerca e più scoperte si fanno” ha commentato Damian Fleming, a capo del programma del Wwf-Uk per il Brasile e l’Amazzonia. “Siamo a una media di 2 nuove specie scoperte ogni settimana: questo rende l’idea di quanto straordinaria rimanga l’Amazzonia dal punto di vista della biodiversità.”

Le nuove scoperte hanno qualcosa in comune: sono tutte endemiche alla Foresta pluviale più vasta al mondo, e non esistono in nessun altro angolo del pianeta. Questo le rende ancora più vulnerabili rispetto alla minaccia della deforestazione, che al momento distrugge l’equivalente di tre campi da calcio al minuto. “ La ricchezza dell’Amazonia continua a stupire il mondo” continua  Fleming, “ ma la minaccia a cui è sottoposta si rafforza ogni anno, mettendo a rischio anche le popolazioni che basano la loro sopravvivenza su questo patrimonio”.

La scimmia che fa le fusa

scimmia fusa

Tra le specie scoperte merita senz’altro un approfondimento c’è la scimmia Caqueta titi, o più precisamente la Callicebus caquetensis, che va ad aggiungersi alle circa 20 specie diverse di scimmia Titi che vivono in Amazzonia. I suoi cuccioli hanno una caratteristica unica: “ Quando sono molto soddisfatti si fanno le fusa a vicenda, proprio come piccoli mici”, ha detto il ricercatore Thomas Defler.

La lucertola guerriera (ma timida)

lucertola guerriera

L’hanno chiamata Gonatodes timidus, eppure a vederla sembra un eroe da battaglia: “ È dipinta come un guerriero, ma è davvero troppo timida per attaccare”. Scoperta nel tratto di foresta che fa parte del Guyana, questo piccolo animale tende a nascondersi ed è molto difficile individuarla.

 

La rana ditale

rana ditale

È piccola come un’unghia e già ad alto rischio estinzione. Il nome latino che è stato scelto per lei – Allobates amissibilis – significa “ che può perdersi” proprio perché vive in un’area che sarà presto aperta al turismo.

Piranha vegetariani

Amazzonia: Tometes camunani (Foto: Tommaso Giarrizzo)

Rigorosamente erbivori, i Tometes camunani sono minacciati perché il cibo di cui si nutrono scarseggia. Abitano le rapide rocciose dei fiumi, anch’esse minacciate da nuovi progetti di dighe e attività estrattive.

Il WWF lavora con i governi, la società civile e privati per sostenere la difesa della Foresta Amazzonica, nel tentativo di trovare un’alternativa alla deforestazione. Al momento l’obiettivo è salvare un miliardo di alberi, come parte del progetto Sky Rainforest Rescue nello Stato brasiliano di Acre, minacciata dalla costruzione di nuove strade.



Fonte: Wired

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments