Il sito di Playboy Italia ospita dal 5 novembre il videoclip di Jane, primo singolo estratto dall’album YouVsME dei giovanissimi Kingshouters.

jane

La sensuale eleganza delle sinuose modelle mascherate desta un recondito desiderio di voyerismo puro della bellezza.

E la visione di Jane, lanciato proprio dalla mitica rivista che celebra la bellezza femminile, crea per lo spettatore un’eccitante condizione illusoria di guardare, spiare, contemplare immobile, i misteriosi atteggiamenti saffici tra ragazze innocenti, languide, intoccabili, che fanno da cornice alla band nel videoclip, ma anche da assolute protagoniste e dominatrici delle nostre emozioni.

Eccovi il video di Jane:

Credits:

  • Prodotto da Dude
  • Regia: Ivan Merlo
  • D.o.p: Marcello Dapporto
  • Produzione: Davide Baldi, Francesco Bonaccorso
  • Camera: Paolone Gobbi, Davide Bongiorni
  • Data manager: Giuseppe Favale
  • Modelle: Alexane Delale, Nina Sever
  • Styling: Teresa Di Viesti
  • Scenografia: Amos Caparrotta
  • Montaggio: Seba Morando
  • Make up: Jessica Lacchia

Special thanks:

Biografia della band:

I Kingshouters sono una rock band formatasi a Bergamo nel 2010. Il nucleo originario vedeva insieme un cantante/chitarrista ed un batterista che sono, innanzitutto, due amici e due fratelli: Roberto e Leonardo De Franceschi.

L’affinità di gusti dei due fratelli li porta a provare ed elaborare le prime idee di ciò che avrebbero voluto divenisse la loro band. Ecco quindi che, nel 2011, l’incontro con il bassista Paolo Ceresoli porta i Kingshouters ad avere un assetto più completo e definito.

Uno stimolo nuovo alla realizzazione del primo demo di una band che, nel frattempo, inizia a fare esperienza su molti palchi. Nel 2012, la crescita è evidente e apprezzata anche dagli addetti ai lavori che li premiano con le vittorie all’Ambria Music Festival e a Nuovi Suoni Live.

È proprio grazie a quest’ultima vittoria che la band inizia un nuovo percorso evolutivo importante sia a livello umano che tecnico grazie al lavoro di studio per la produzione del primo album della band sotto la guida artistica di Michele Clivati (chitarrista e produttore dei Nena and the Superyeahs già al lavoro anche con Dolcenera, Denise, Francesco Sarcina e molti altri).

kingshouters

Ancora una volta, è l’esperienza a suggerire di aggiungere un nuovo strumentista che possa rendere ancora più completo e compatto il suono della band. L’obiettivo viene raggiunto con l’arrivo di Giorgio Assi che alla band porta non solo la sua esperienza come chitarrista e vocalist ma anche come produttore nel progetto techno/house Axis.

Nel 2013 i Kingshouters sono pronti a farsi conoscere attraverso il loro primo album intitolato YouVsMe. Un disco maturo, rock, cantato in Inglese e sotto la guida di alcune stelle fisse nel cielo della band: Smashing Pumpkins, Placebo, White Lies e 30 Seconds To Mars.

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments