L’album raccoglie 10 brani che sono la colonna sonora di un viaggio psichedelico intricato e complesso, a tratti passionale, con una progressione sempre più rock che sfocia in un finale purificatore e liberatorio.

misfatto

Liberamente ispirato al secondo libro di Gabriele Finotti, La Chiesa Senza Tetto35 Sogni a Lisbona, editrice Zona. I brani Heleonor e Rosencrutz, che danno il titolo all’album stesso, sono i poli opposti di personaggi storici inventati e reali.

Rinascere, Ero fuori di casa e Trentacinque sogni sono l’ossatura del viaggio psichedelico, mentre Sono viva e Goodnight sono la catartica fuga verso la dimensione del sogno e della chiesa senza tetto, la Igreja do Carmo, la chiesa di Lisbona rimasta in piedi dopo il devastante terremoto del 1755.

Impennate trip-rock (genere che i Misfatto portano avanti dal 2000), Prog-rock accennato e melodie pop rock si uniscono alle voci maschili e femminili di Alberto Zucconi, all’esordio con squillante ugola giovane e di Melody Castellari, icona dance degli anni ’90, figlia d’arte ed esempio di purezza melodica (il nome, non d’arte, è una garanzia).

Gli anni ’90 si sentono nell’album, tributi rock di qua e di là, chitarre ruggenti e di atmosfera (Finotti), organo hammond Lordiano (Baioni), sezione ritmica precisa ed energica dei giovani Farinelli (batteria) e Cavallaro (basso) rendono il disco un album tra il concept ed il ritorno al concetto stesso di album. Comunque una band che tra aprile e settembre ha già affrontato il suo RosenTour , sperimentale insieme di concerti nell’Italia del nord per suoni e per atteggiamento da band rock sui palchi.

La massoneria e l’anti-massoneria, il ricordo e la dimenticanza, la purezza ed il peccato richiedono più di un ascolto, per non far morire gli eroi arrivati secondi (come Undici Eroi Morti album dei Misfatto del 2011), per far almeno sopravvivere Heleonor e Rosencrutz dopo la loro fine non voluta dal destino del fuoco e della terra.

 

Track by Track

1 – HeleonorStupiscimi adesso, ora che sei con me…cade il mondo cade, trema la terra, precipita il mondo su di noi… Il ritornello melodico e l’aria vagamente fado, per gli accordi non per le ritmiche che risultano quasi british, trasformano la voce di Melody in una mano per entrare nel viaggio.

2 – Trentacinque Sogni. La canzone viaggia sopra Lisbona e coglie il suo fiume, le sue navi fantasma e i suoi momenti di storia così vicino e così lontano dalla realtà virtuale che ci affascina.

3 – Sono Viva. siamo dentro la chiesa senza tetto e la piccola Heleonor si accorge di essere viva, tra le saette e le note power rock dei Misfatto.

4 – Rosencrutz. Il rogo è vicino. Fight fuego com fuego, tre lingue unite per unire la lotta per la verità, che alla fine è solo un compromesso nella storia dei tempi. 1314, una data scandita da Melody Castellari e scritta da Gabriele Finotti per la canzone stessa, ricorda la fine dei Templari e l’inizio dei Rosacroce… Vai a cercare su internet…

5 – Xoringiket. Un pianeta lontano, una dimensione nuova vicina. La ritmica incalzante alla Stereophonics stimola il ritornello dance rock in stile pop italiano.

6 – Le Sere Sono Come Domani. Dalla finestra di un albergo in alto di Lisbona, Alberto, il cantante, scorge una città triste, ma romantica e pronta al domani con il suo ponte rosso di verità.

7 – Ero Fuori Di Casa. Tutti siamo fuori di casa, a volte. Il riff Prog da 8 passa a 7 e nessuno se ne accorge, una puntura indolore.

8 – Rinascere. Moriamo e poi rinasciamo, in maniera allegorica. Improvvisazione che la band ha trasformato in marchio trip-rock Misfatto.

9 – Goodnight. Resterà qualcosa da ricordare o morirà tutto con te? Un saluto liberatorio di Melody. Dormi insomma amore mio… I tuoi incubi sono finiti, sei libera… E buon Natale.

 

Misfatto – Bio e Discografia

I Misfatto sono una trip-rock band di Piacenza (60 km a sud di Milano) che vede la sua nascita nel 1990. Tutto questo avveniva nella sperduta campagna di Piacenza a Gragnano Trebbiense, paese bagnato dal fiume caro ad Hemingway, il fiume Trebbia.

1990 – Il Peso dell’Innocenza – MC

1991 – Risparmiateci – MC

1992 – Quel Che Resta – MC

1993 – La Bestia Nera – inedito

1997 – La Fine Del Giorno – CD

2000 – Misfatto – CD, mp3

2006 – Invisible – CD, mp3

2008 – Caosduemila di Gabriele Finotti – Libro, CD

2010 – Caosduemila10 – mp3

2012 – Undici Eroimorti – CD, mp3

2012 – Eleven Deadheroes – Vinile, mp3

2013 – Heleonor – mp3

2014 – Heleonor Rosencrutz – CD, mp3

Il nuovo progetto e il nuovo album si ispirano al libro La Chiesa Senza Tetto35 Sogni a Lisbona di Gabriele Finotti, scrittore, chitarra e unico dei fondatori della band rimasto dall’anno della nascita del gruppo.

L’ultima fruttuosa era dei Misfatto nasce dall’incontro di Finotti con Melody Castellari nel 2008, e da allora la band non si è quasi più fermata a livello compositivo e di live . Il nuovo album Heleonor Rosencrutz, uscito ad aprile 2014, richiama molteplici visioni oniriche sempre nel segno della melodia delle voci e del sound power delle ritmiche di chitarra e rock.

Dopo anni di uscita discografica con l’etichetta Level49 di Maria Chiara Ferri, l’ultimo album esce con la neonata Orzorock Music, fondata dallo stesso Gabriele Finotti.

I Misfatto sono: Gabriele Finotti (Chitarra), Melody Castellari (Voce), Alberto Zucconi (Voce e Chitarra), Pierpaolo Baioni (Organo, Piano e tastiere), Andrea Farinelli (Batteria) e Simone Cavallaro (Basso).

 

Per saperne di più

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments