Lo svela il portale Kayak.it: sugli Airbus meglio puntare alle prime file, sui Boeing 777 conviene stare lontani dalla coda del velivolo.

volo_aereo

La qualità di un viaggio in aereo dipende anche (a volte soprattutto) dal posto in cui decidiamo di sederci. E allora ecco che il portale di viaggi Kayak.it ha deciso di incrociare le esperienze del blogger Dan Air con le testimonianze degli assistenti di volo, per creare una vera e propria mappa di sopravvivenza a bordo dei velivoli. E riuscire così ad assegnare il premio del sedile d’oro, il posto più ambito per cui valga la pena mettersi in coda con largo anticipo all’imbarco.

Risultato? Sugli Airbus, a quanto pare si contendono il primato l’1A e l’1F. Vicini al finestrino in prima fila, insomma. Perché chi ha l’onore di sedersi in queste posizioni non ha soltanto più spazio per distendere le gambe in volo: riceve anche per primo pasti e bevande, ed è in posizione strategica per recarsi alla toilette. I posti peggiori, invece, sarebbero quelli dell’ultima fila, più rumorosa e con una limitata possibilità di reclinare il sedile.

Per quanto riguarda i ben più lunghi Boeing 777, invece, bisogna ricordarsi che le prime file – le migliori – sono solitamente riservate alla Business Class. In Economy, invece, meglio evitare le file centrali se si vuole ammirare il paesaggio durante il tragitto. Mentre i posti in coda all’aereo restano comunque sconsigliati per chi vuole viaggiare in comodità.

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments