Ann Makosinski, segnamoci questo nome perchè sarà la nuova Einstain dei giorni d’oggi…
Ann è una ragazzina di 15 anni di Victoria, in British Columbia, che ha realizzato una torcia a LED che si alimenta con il calore del corpo. Invece di dover ricaricare le batterie o di ricordarsi di averne di scorta da sostituire, tutto quello che si deve fare è stringere bene la torcia tra le mani per trasmetterle il proprio calore. La torcia lo trasforma in energia e accende i LED.

ann makosiski torcia led calore umano

Ann Makosinski ha vinto l´oro al National Science Fair in Lethbridge con il suo progetto, la torcia cava, che si ricarica col calore dalla mano umana. Ha anche vinto il Energy Challenge Award ed è stata selezionata come finalista in Google Science Fair 2013; Ann inoltre ha conquistato il secondo posto assoluto al Vancouver Science Fair all’inizio del 2013.

Ann è affascinata da tutto ciò che riguarda le scienze da quando era piccola e la sua passione sono le energie alternative. Visitando alcuni parenti nel Sud-est asiatico e vedendo che non avevano corrente elettrica ha pensato che noi esseri umani, sfruttando semplicemente il calore del nostro corpo, siamo in realtà degli ottimi generatori di energia, che però viene sprecata.

Nelle sue ricerche su questo tema si è imbattuta in un dispositivo chiamato cella di Peltier che produce elettricità quando si raffredda da un lato e si riscalda sull’altro.
Dopo aver fatto diversi ragionamenti, Ann ha stabilito che il calore di un corpo umano è sufficiente a produrre energia tramite una cella Peltier tale da alimentare un LED in una torcia.

Dopo un certo numero di prototipi la ragazza è riuscita a produrre un prototipo funzionante della sua torcia, fatto con un guscio d’alluminio e PVC, spendendo appena 26 dollari.
Chissà a quanto la troveremo noi sul mercato?

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments