Un ‘bacio’ tutto particolare, quello che i più mattinieri potranno osservare la mattina del 12 novembre, giorno in cui si verificherà un evento davvero raro: Venere e Giove saranno in congiunzione e regaleranno uno spettacolo a dir poco stupendo a coloro che, intorno alle 6 del mattino, staranno con il naso all’insù a scrutare il cielo.

A “toccarsi” saranno il pianeta dedicato alla dea della bellezza nella mitologia romana e a quello che il cui nome è del dio romano simbolo di forza e di potere decisionale sull’uomo e il suo destino.
I due pianeti, entrambi molto luminosi, si troveranno sulla linea dell’orizzonte, ragione per cui non sarà semplice vederli se non si sta in spazi abbastanza aperti.

Ma ecco qualche consiglio per riuscire a catturare questo momento magico: occorre guardare, intorno alle 6 del mattino del 12 novembre, puntando lo sguardo sull’orizzonte Sud-Sud Est. Il “bacio”, in astronomia, è la congiunzione avverrà tra la costellazione della Vergine e quella della Bilancia.
Poco più in alto si potrà osservare anche Marte, che prima del sorgere del Sole sarà visibile sull’orizzonte poco sopra Venere e Giove.

E le sorprese delle stelle, in quella notte magica, non finiscono qui, visto che sarà anche la notte in cui avrà inizio il passaggio delle stelle cadenti delle Taurini Nord, che avrà termine a dicembre.

Ma non aspettate fino a quella data, visto che, anche se la prossima congiunzione tra Venere e Giove ci sarà tra meno di un anno e mezzo, ovvero il 22 gennaio 2019, non sarà così stretta e spettacolare come quella dell’alba di Domenica 12 novembre.



Fonte: CorriereCittà

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments