Il testo della proposta di legge prevede un aumento delle pene e la trasformazione in reato associativo. Gli esperti: “Si mettono sullo stesso piano chi ha sottratto le informazioni e chi le ‘diffonde’ su internet”.